Kiwipedia

“I 10 buchi di trama de La Bella e La Bestia, sistemati dal live action”

È ormai una settimana che il nuovo live action, remake del classico La Bella e La Bestia, sta spopolando nelle sale di tutto il mondo. Dividendo il pubblico tra chi ha avuto da ridire sulla computer grafica, chi sull’adattamento dei nuovi testi, chi sulla natura stessa della pellicola. In ogni caso si sono tutti trovati in comune accordo nel definirlo un bel film. Facile direte voi, il film di partenza è perfetto… o no?

Forse da piccoli non ce ne siamo accorti, ma in realtà il film originale presenta parecchie lacune narrative che il nuovo live action è riuscito a sistemare a dovere. Qui di seguito vi indichiamo quindi

“I 10 buchi di trama de La Bella e La Bestia, sistemati dal live action”

IMG_1164.PNG
Attenzione! Sono presenti rivelazioni sulla trama e le sequenze sia del film che del cartone animato. Sconsigliamo di leggere oltre in caso non abbiate visto entrambi.

 

1 – ETÀ DI ADAM: nel classico originale nella canzone inglese di “Stia con Noi”, Lumiere fa riferimento a un lasso temporale di 10 anni di maledizione e solitudine. Tale maledizione, secondo le disposizioni della maga Agata, sarebbe durata fino ai 21 anni di età del principe. Se la matematica non è un’opinione, vorrebbe dire che il principe è stato maledetto all’età di 11 anni! Il live action risolve la questione mostrando un principe già in età adulta quando maledetto e modificando il testo della canzone riferendola a un periodo imprecisato.
IMG_1140

Da notare come nella versione italiana, tale plothole fosse già stato risolto traducendo tale strofa in maniera indefinita. In barba a chi si lamenta delle localizzazioni. Anche se  purtroppo verso la fine del testo viene comunque ripetuto più volte dal coro i “10 anni” anche nella versione italiana.
IMG_1142

 

2 – PRINCIPE SCONOSCIUTO: nel classico, sembra che il villaggio venga a conoscenza della bestia solo quando Belle ne annuncia la sua esistenza. Ma da che mondo e mondo, un principe è figlio di un re e sembra strano che gli abitanti di un villaggio così vicino non conoscessero chi abitasse in quel castello. O perlomeno della maledizione capitata allo stesso. Nel film la questione viene risolta con semplicità ed efficacia, facendo dire alla voce narrante che la maledizione comprendeva anche l’amnesia del regno nei confronti del principe e del suo castello.

 

3 – PHILIP, CAVALLO MIRACOLOSO: nel classico, Maurice viene abbandonato da un impaurito Philip, che corre e torna da Belle per avvertirla del pericolo. Quando Belle lo vede arrivare si fa condurre da lui al castello. Il che è strano dal momento che Philip non vi è mai arrivato prima. Nel film fanno arrivare Maurice al castello proprio in groppa a Philip, rendendo quindi efficace il suo ritorno a casa in cerca di aiuto.


4 – L’INUTILE LIBRERIA: nel classico, vediamo Belle incontrare il libraio e restituirgli un libro. Anzitutto ciò renderebbe quel negozio più una biblioteca. Ma al di là di ciò, sembra strano che in un villaggio come quello, così “ignorante” e restìo alla lettura, una libreria possa essere un buon business. Nel film viene reso in maniera più efficace poiché i libri che Belle prende in prestito sono effettivamente parte di una piccola collezione privata di un uomo che cerca a suo modo di portare della cultura nel villaggio. Rende ancora meglio il divario sulla curiosità di Belle rispetto alla chiusura mentale del suo villaggio.


5 – LA STRADA PERICOLOSA: quando Maurice si trova al bivio nel classico originale, opta per una strada buia e spaventosa. Anche Philip la ritiene una scelta poco saggia e innaturale. Inoltre sulla mappa sarebbe dovuto esserci indicato il castello, il che riporta all’ errore numero 2. Nel film fanno sì che sia un disastro naturale a costringere Maurice verso una strada sconosciuta, dando una logica migliore alla vicenda.


6 – LA MACCHIA DI MRS.BRICK: nel classico sembra apparire dal nulla durante la canzone “Stia Con Noi”. Anche pochi secondi prima vediamo la parte che dovrebbe essere macchiata ed è invece pulitissima. Nel film la macchia è già presente da tempo ma su Chicco e si può scorgere il momento esatto in cui si sporca.


7 – LA POZZA INESISTENTE: nel classico c’è una scena molto buffa in cui Gaston finisce nella pozza dei maiali. Ma poco dopo si nota che tale pozza che dovrebbe essere di fronte alla casa non c’è. Nel film hanno furbamente evitato la scena, limitandola semplicemente a una porta chiusa in faccia e una piccola pozzanghera che sporca gli stivali del bellimbusto.


8 – PERIODO STORICO: dal classico non si riesce bene a capire il periodo storico in cui è ambientata la storia. Da alcuni vestiti e oggetti (come il fucile di Gaston) si direbbe verso la fine del 1700 e inizi del 1800. Ciò si contrappone però al fatto che venga mostrata la Torre Eiffel durante la canzone “Stia Con Noi” essendo essa stata costruita solo a fine del 1800. Il film mette a posto tale incongruenza, evitando riferimenti simili tranne che alla ghigliottina, che appunto fu messa in opera a fine del 1700.


9 – LA PESANTEZZA DELLA BESTIA: nel classico come nel live action, la Bestia corre a salvare Belle rimanendo gravemente ferita. Se nel primo vediamo che in qualche modo Belle è riuscita a caricarla sul cavallo (cosa difficile da credere vista la differenza di peso e forza), nel film viene espressamente mostrato come la ragazza chieda alla Bestia “di aiutarla” con lo sforzo di alzarsi per poter salire sul cavallo.


10 – PRIGIONIA: nel classico cartone, nonostante i toni della bestia siano più cupi così come le sue sfuriate, non viene mostrata alcuna voglia di fuggire da parte di Belle, nemmeno quando viene lasciata sola. Il che non ha molto senso, così come il suo accettare l’invito a cena dei commensali. Nel film invece ogni secondo è speso per fuggire, fino a quando non viene “beccata” ed è quindi costretta ad accettare l’invito. Solo allora si renderà conto della bontà d’animo dei commensali e troverà la voglia di comprendere più a fondo il principe.

 

Che ne pensate? Ritenete queste correzioni giuste? Ne avete notate altre? Scrivete! Kiwi risponderà… torneremo su questo live action anche la prossima settimana, con altre interessanti curiosità!

#KiwiPedìa

Per leggere tutte le #kiwipedia che vi siete persi cliccate sul banner qui:

banner-kiwimedia-recuperato

Annunci

3 risposte a "“I 10 buchi di trama de La Bella e La Bestia, sistemati dal live action”"

  1. L’articolo è molto carino, ma ci sono un paio di errori ^^

    Il primo riguarda il punto 1 dell’elenco, dove dite che della versione italiana il plothole dell’età era stato evitato.
    Ebbene, se ascoltate attentamente la canzone anche in italiano, si sente chiaramente il coro dire (verso la fine della canzone) “Son dieci anni che nessuno viene qui, che ossession!”

    Secondo, riguardo il punto sei, poiché nel live action la macchia che viene pulita non è su Mrs. Brick ma su Chicco.

    Spero d’esservi stata d’aiuto 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Ciao! Il punto corretto della traduzione è di una strofa diversa però vero, effettivamente l’errore si è protratto anche nella versione italiana, ottima osservazione.
      La macchia viene pulita su Chicco, correzione giusta, ma la cosa importante è vedere quando essa avviene.

      Grazie mille del tuo prezioso aiuto! 🙂
      Lo staff

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...