Disney · Disney Magic Kingdom

Speciale Kiwipedìa – Le voci dietro la Disney e le motivazioni di tali scelte

In un mondo animato come quello di Walt Disney, oltre all’incredibile tratto distintivo e magico dei suoi disegni, un altro elemento lo rese celebre: il sonoro. Furono infatti i suoi i primi lavori animati in cui il suono fosse coordinato all’immagine. Da lì in poi il mondo dell’animazione è profondamente cambiato, e l’importanza del suono si è diffusa anche e soprattutto nella scelta delle voci dei personaggi. Di conseguenza anche nel nostro Bel Paese, la scelta delle voci caratteristiche nei classici ha dovuto adeguarsi alle necessità non solo di resa perfomativa, ma anche commerciale. Non è un caso infatti che una voce come quella di Angela Lansbury sia stata scelta per Mrs Brick (La Bella e La Bestia) o quella di Alberto Sordi come narratore in Musica Maestro. In questo articolo andiamo a confrontare le scelte americane rispetto a quelle italiane sulle voci dei grandi classici per capirne le motivazioni profonde e valutarne la riuscita o meno.

ALADDIN

Robin Williams/Gigi Proietti – GenioD3977B02-B775-4A50-8AC9-43D3963EBA56

Una scelta basata sullo stile di un attore davvero eclettico, potente e comico che improvvisò moltissimo durante le registrazioni tanto da aver lasciato abbastanza materiale per fare altri due film.
In Italia si optò quindi per un attore comico di buona fama con un passato teatrale e una scuola attoriale importante. Il risultato è stato perfetto senza nulla da invidiare all’originale.

IL RE LEONE

Jeremy Irons, James Earl Jones, Whoopi Goldberg, Rowan Atkinson rispettivamente Scar, Mufasa, Shenzi e Zazu

 

Vittorio Gassman, Tullio Solenghi per la versione italiana

Per un opera shakespeariana era richiesto un cast di rilievo. Jeremy Irons si cala perfettamente nei panni della nemesi perfida di Simba, così come le altre voci contribuiscono in maniera ottimale alla coralità dell’opera. In Italia, per i due leoni più imponenti ci si affida a due altrettanto imponenti figure attoriali. Un risultato eccellente.

linea-2

POCAHONTAS

Mel Gibson, Christian Bale/Remo Girone, Manuela Villa, Piero Chiambretti – John Smith, Thomas/Capo Powhatan, Pocahontas(canto), Wiggins

26D35D3D-A336-481E-8A50-E7A773C0E3C5Se in America si puntò sulla fama degli interpreti, in Italia si optò per la performance. Le scelte furono tutte azzeccate con grande sorpresa soprattutto su Chiambretti.

linea-2

IL GOBBO DI NOTRE DAME

Demi Moore/Massimo Ranieri, Mietta – Esmeralda, Quasimodo

 

Nell’opera più controversa della Disney, l’America non si impegnò troppo nella ricerca di voci “vip” complice il fatto che il periodo storico della casa di Topolino non fosse dei più rosei. L’Italia, conscia della grande importanza delle parti cantate scelse di far cimentare veri esperti, seppure in stili non vicinissimi alle loro normali performance. Un risultato pulito e convincente, addirittura strepitoso nel caso della protagonista.

linea-2

HERCULES

Questo è uno di quei casi in cui la versione italiana ha portato più carne al fuoco cercando di promuovere il film soprattutto attraverso le voci, avendo i precedenti classici un po’ floppato ai botteghini dello stivale. Filottete trova la voce del simpaticissimo Giancarlo Magalli che non si rende meno convincente dell’originale Danny De Vito. Raoul Bova anche voce in Bolt), Veronica Pivetti, Zuzzurro & Gaspare invece a rendere Hercules, Megara, Pena & Panico iconici e divertenti. Per non dimenticare la voce del compianto Alex Baroni per le parti cantate del semidio.

 

 

MULAN

Niente di indimenticabile, almeno in patria, dove Eddie Murphy (Mushu) fa poco più della sua performance standard. In Italia invece, ci lascia di stucco Enrico Papi, che trova la perfetta armonia in un personaggio così piccolo che lo ha reso così grande.

B6AF3077-C371-42DE-BD03-A36FFD20DBE9

 

LE FOLLIE DELL’IMPERATORE

Se in patria ci si è affidati alla esperienza di John Goodman per il ruolo di Pacha, in Italia l’intuizione Paolo & Luca per Kuzko & Kronk ed Anna Marchesini per Yzma, ha dato la nota comica necessaria al più diverso dei classici Disney.

81C2A968-8D8E-43FD-9AA5-04CA328391DB

 

ATLANTIS & PIANETA DEL TESORO

Purtroppo due flop nonostante l’incredibile fattura. Quei film in cui non hanno creduto sin dai piani alti della Disney, ma assolutamente da rivedere. Sicuramente per la voce di Claudio Bisio (Molière in Atlantis) nonché per Maurizio Crozza (B.E.N. Del Pianeta del tesoro)
Nelle versioni originali abbiamo Michael J Fox come Jim ed Emma Thompson come Amelia.
Il colpo grosso è stata la scelta di Max Pezzali per l’indimenticabile “Ci sono anch’io” originariamente scritta dai Boyzone.

89D36C51-C0D1-4E40-81A8-32AF7B685718

 

LA PRINCIPESSA E IL RANOCCHIO

Il ritorno al disegno animato ed un lungometraggio dai toni jazz hanno richiesto un cast d’eccezione! Oprah Winfrey, John Goodman (di nuovo) e Terrence Howard!
In Italia abbiamo risposto con un insospettabile Luca Laurenti (Rey), Karima (Tiana) e un riuscito Sergio Cammariere nella canzone di apertura. Ovviamente Pino Insegno (che già diede voce a John Smith) nel ruolo di Lois.

 

RAPUNZEL

Un successo inaspettato con un cast omogeneo e di grande scuola nella versione americana (Mandy Moore, Zachry Levi, Donna Murphy) ha da noi invece solo alcune voci particolari: Laura Chiatti (Rapunzel) e Mario Biondi (uncino) senza scelte troppo particolari se non per la somiglianza fisica.

 

 

FROZEN

Al contrario di Rapunzel, la versione americana ha puntato su di un cast più canterino (Kristine Bell, Idina Menzel, Josh Gad) mentre in Italia ci si è dilettati con nomi quali Serena Rossi (Anna), Serena Autieri (un’Elsa ineccepibile), Enrico Brignano (Olaf ben riuscito) e di nuovo Massimo Lopez (gran papà). Un mix di scelte che voleva avvicinarsi il più possibile si personaggi (della vita reale) d’oltreoceano.

 

 

BIG HERO 6

Nessun nome troppo particolare per questo film che ha segnato l’abbraccio tra Disney e Marvel (TJ Miller, Damon Wayans nei ruoli di Wasabi e Fred) mentre è da ricordare l’interpretazione di Flavio Insinna nel ruolo di Baymax nella versione italiana. Per motivi promozionali è stata aggiunta di sana pianta una canzone nei titoli di coda di Moreno che ha creato reazioni controverse (semplicemente tradotta invece la canzone dei Fallout Boys presente anche nel film).BB8331DF-9516-46A1-87DD-6D02EFE3A9DF

 

ZOOTROPOLIS

La grande varianza di caratteri e personaggi di questo lungometraggio ha fatto sbizzarrire nella scelta del cast: Ginnifer Goodwin (da Once Upon a Time), Jason Bateman, Idris Elba, JK Simmons e perfino Shakira si sono trasformati nei simpatici animali protagonisti del film!
In Italia ci si è creduto di meno (o perlomeno in maniera differente puntando su di un team di figure comiche affermate soprattutto sui social/ti) con Paolo Ruffini, Massimo Lopez (ancora lui), Leo Gullotta, Nicola Savino e Frank Matano. Anche se poco riconoscibile e di poche parole, da notare la presenza anche di Diego Abatantuono.

 

 

OCEANIA

Se un insostituibile “The Rock” Dwayne Johnson ha dato vita a un Maui indimenticabile, la nostra versione ha comunque tenuto botta grazie al doppiatore Fabio Vidale. C’è da dire che Angela Finocchiaro è stata una nonna perfetta, naturale e davvero troppo simpatica. Come nel caso di Big Hero 6, per la canzone dei titoli di coda ci si è affidati a personaggi in voga nel periodo di uscita ovvero, Rocco Hunt e Sylvestre (quest’ultimo molto vicino alla fisicità di Maui)8E265BDA-DE92-4CAF-949C-4A5A0D4A5277

 

Menzioni d’onore: ovvero personaggi sembrati scritti apposta per le loro controparti umane e che hanno fatto una performance impeccabile

Fabrizio Frizzi – Woody di Toy Story (Tom Hanks nell’originale)
Amanda Lear – Edna de Gli Incredibili (nell’originale il regista Brad Bird)
Dori e Nemo – Carla Signorinis e Luca Zingaretti

 

 

 

 

Potete scoprire un piccolo video riassunto proprio qui

Ricorda che queste e altre curiosità le trovate nelle nostre Rubriche

Clicca sul tasto iscriviti per non perdere nessuna novità!

Annunci

Una risposta a "Speciale Kiwipedìa – Le voci dietro la Disney e le motivazioni di tali scelte"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...